Sei felice di fare il sacerdote?

I bambini sono intelligenti, intuitivi, assetati di verità e conoscenza. Le loro domande non sono banali o scontate, anzi molte volte risvegliano le domande che gli adulti stessi hanno messo a tacere e che invece portano nel cuore. Partendo da questo presupposto, l’Ufficio catechistico della diocesi di Roma ha realizzato una serie di video che incoraggino i genitori a rispondere ai figli. La giornalista e scrittrice Costanza Miriano, mamma di quattro figli, sottoporrà settimanalmente gli interrogativi dei bambini sui grandi temi della vita a padre Maurizio Botta, per lasciare che il Vangelo della domenica dia loro una risposta. Nel Vangelo della IV domenica del tempo di Pasqua Gesù si presenta come pastore buono, completamente dedito alle sue pecorelle, e per questo amato, ascoltato e seguito. I bimbi del catechismo chiedono spesso a padre Maurizio “Sei felice di fare il sacerdote?”, e la domanda viene rivolta anche ai genitori: sei felice di fare il babbo? Sei felice di fare la mamma? Non ci sono scorciatoie per educare qualcuno. Nel felice e completo abbandono al proprio ruolo genitoriale e pastorale sta l’unica ricetta perché un giorno i figli possano a loro volta portare frutti buoni, seguendo e onorando la voce che hanno conosciuto e amato.

Precedente Evangelizzazione a Ponte Milvio Successivo Fanno finta di essermi amiche, cosa posso fare?